Il Cilento...

Il Cilento è una subregione montuosa della Campania in provincia di Salerno, che si protende come una penisola tra i golfi di Salerno e di Policastro,  dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità.Il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, secondo parco in Italia per dimensioni, si estende dalla costa tirrenica fino ai piedi dell'appennino campano-lucano.

Questa zona da millenni ha ispirato poeti e cantori. Molti dei miti greci e romani che sono alla base della nostra cultura occidentale, sono stati ambientati sulle sue coste. Il mito più famoso è quello dell'isola delle sirene, nell'Odissea. 

 La storia dell'uomo in questa terra ha trovato ospitalità da almeno mezzo milione di anni e tracce della sua presenza sono evidenti dal Paleolitico medio al Neolitico, fino alle età dei metalli.

il Cilento è stato crocevia di scambi ,successivamente sono arrivati  i Greci e I Sibariti, discendenti degli Achei , che hanno fondato Posidonia  divenuta poi in epoca romana "Paestum".

 

IL Parco..

Il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, secondo parco in Italia per dimensioni, si estende dalla costa tirrenica fino ai piedi dell'appennino campano-lucano.

Dal 1991, in seguito all'istituzione del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, gran parte del territorio del Cilento è protetto. Rientrano nell'area protetta circa 181 000 ettari di territorio, 8 comunità montane e 80 comuni. La sede istituzionale dell'ente parco è situata nel centro più importante dell'area, Vallo della Lucania.

Il vasto territorio del parco offre alle specie animali una grande pluralità di ambienti. Non deve dunque stupire la ricchezza e varietà degli esemplari presenti.

Il Cilento è una terra ricca di tradizione agricola ed artigianale.

Le attività agricole che si svolgono ancora con metodologie tradizionali e non intensive danno vita aprodotti di genuina qualità che stanno all base della famosa "dieta mediterranea".

L'intensa attività artigianale crea prodotti di singolare bellezza e di maestria assoluta.

Il parco è facilmente raggiungibile dai maggiori comuni finitimi, Capaccio-Paestum o Sapri per il Cilento, Sala Consilina e Monte San Giacomo per il Vallo di Diano. Data la sua vastità, tuttavia, è preferibile accedervi da punti diversi, in funzione della meta prescelta. Inoltre, c'è carenza di strutture ricettive e di collegamenti infrastrutturali a lungo raggio, dunque non vi sono veri e propri punti di accesso al Parco.

Luoghi d'interesse,turistici e Siti archeologici:

-Area archeologica di Marina di Camerota

-Area archeologica Monte Pruno - Roscigno

-Area archeologica di Paestum - Capaccio

-Area archeologica di Elea-Velia - Ascea

-Area archeologica di Moio della Civitella 

-Area archeologica di Paestum nel comune di Capaccio

-Area archeologica di Elea-Velia nel comune di Ascea

-Area marina protetta Santa Maria di Castellabate nel comune di Castellabate

-Centro storico e borgo medioevale di Camerota

-Area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta nei comune di Camerota e di San Giovanni a Piro

-Biblioteca Marone nel comune di Monte San Giacomo

-Borgo medievale di Castellabate

-Cascate Capelli di Venere nel comune di Casaletto Spartano

-Centro storico di Castel San Lorenzo

-Centro storico di Teggiano nel comune di Teggiano

-Centro storico e panoramica dei castagneti nel comune di Roccadaspide

-Certosa di Padula nel comune di Padula

-Convento benedettino nel comune di Bellosguardo

-Costiera cilentana

-Gole del Calore (Lucano) nel comune di Felitto

-Grotta dell'Angelo nel comune di Sant'Angelo a Fasanella

-Grotte di Capo Palinuro nel comune Centola

-Grotte di Castelcivita nel comune di Castelcivita

-Isola di Licosa nel comune di Castellabate

-Madonna della Neve nei comuni di Monte San Giacomo, Piaggine e Sanza

-Monte Cervati nei comuni di Monte San Giacomo, Piaggine e Sanza

-Roscigno Vecchia nel comune di Roscigno

-Santuario eucaristico nel comune di San Mauro La Bruca

-Santuario della Madonna del Monte Sacro di Novi Velia

-Sorgenti del torrente Sammaro tra i comuni di Roscigno e Sacco

-Oasi Legambiente nel comune di Morigerati, con le sue grotte ove risorge il fiume Bussento

-Borgo medievale di San Severino di Centola

-Centro storico e panoramica della "terrazza del cilento" nel comune di Trentinara.



Condividi se la pagina è di tuo gradimento!